Cessione crediti limitata a un passaggio, le imprese temono squilibri finanziari, licenziamenti e calo dei lavori

Home » Cessione crediti limitata a un passaggio, le imprese temono squilibri finanziari, licenziamenti e calo dei lavori

16/02/2022 – Dopo l’aumento dei fatturati, le imprese del settore costruzioni temono una contrazione significativa dei guadagni, la necessità di dover ridurre gli organici e la possibilità di trovarsi in situazioni di squilibrio finanziario per l’impossibilità di incassare il valore delle fatture emesse.

È quanto emerge dall’indagine, condotta da CNA sulle imprese iscritte, sull’impatto dei limiti alla cessione del credito introdotti dal Decreto Sostegni ter.
 
Cessione crediti, il campione dell’indagine

Le imprese coinvolte nell’indagine sono quelle che operano nel settore delle costruzioni (sezione Ateco F), dell’installazione di impianti (codice Ateco 43.2) e quelle che producono serramenti. Queste ultime sono ricomprese…Continua a leggere su Edilportale.com]]>