Appalti pubblici, Anac: ‘troppi affidamenti diretti, così si aggira il Codice dei contratti’

Home » Appalti pubblici, Anac: ‘troppi affidamenti diretti, così si aggira il Codice dei contratti’

27/06/2022 – Lotta alla corruzione attraverso le tecnologie informatiche, i controlli digitali preventivi e l’incrocio dei dati; necessità di maggiore semplificazione e trasparenza nella Pubblica amministrazione; richiesta di efficienza negli acquisti pubblici in Italia riducendo e qualificando le stazioni appaltanti.
 
Sono stati questi i temi affrontati dal Presidente dell’Anac, Giuseppe Busìa, ieri mattina alla Camera dei deputati nel corso della presentazione della Relazione annuale dell’attività dell’Autorità Anticorruzione al Parlamento.
 
Controlli digitali, banca dati, semplificazione e trasparenza
“Con l’arrivo dei 250 miliardi di fondi europei e l’avvio degli appalti,…Continua a leggere su Edilportale.com]]>