Libere professioni, al Centro-Sud redditi più bassi della media italiana

Home » Libere professioni, al Centro-Sud redditi più bassi della media italiana

07/06/2022 – Tra il 2019 e il 2020 il numero dei liberi professionisti è diminuito in alcune Regioni – Valle d’Aosta (-20,7%), Calabria (-10,6%) e Friuli Venezia Giulia (-9,2%) – e aumentato in altre – Sardegna, Basilicata, Sicilia, Abruzzo, Puglia e Lazio -.
 
Secondo Confprofessioni, l’aumento registrato nelle Regioni del Centro-Sud è dovuto al fatto che tali Ragioni sono state meno colpite dagli effetti della pandemia.
 
Sul fronte del gender-gap, le regioni in cui la composizione tra maschi e femmine è più equilibrata sono Sardegna (41,0% libere professioniste), Lombardia (40,7% libere professioniste) e Lazio (38,6% libere professioniste), mentre il distacco è più marcato in Molise (26,3% libere professioniste), Abruzzo (29,1% libere professioniste) e Campania (29,4% libere professioniste).
 
Per quanto riguarda, infine, le differenze…Continua a leggere su Edilportale.com]]>