BIM e digitalizzazione, Oice: ‘nel 2021 in calo le richieste delle PPAA’

Home » BIM e digitalizzazione, Oice: ‘nel 2021 in calo le richieste delle PPAA’

25/02/2022 – “Opere di qualità, da manutenere con efficienza, presuppongono l’utilizzo di una spinta digitalizzazione dei processi; evitare passi indietro, soprattutto in ottica PNRR”.
 
Lo ha detto Gabriele Scicolone, Presidente di OICE, l’Associazione delle società di ingegneria e architettura, aderente a Confindustria, a commento del quinto Rapporto OICE sulle gare pubbliche BIM 2021 e sulla digitalizzazione del settore, presentato ieri in un evento cui hanno partecipato il Presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici (CSLLPP) Massimo Sessa, il Responsabile Task force PNRR del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Davide Ciferri, Pietro Baratono e Andrea Ferrante del CSLLPP e Fabrizio Ranucci di Italferr.
 
Il monito dell’OICE nasce dalla constatazione che dopo la crescita del 2020 (+17,2% sul 2019), lo scorso …Continua a leggere su Edilportale.com]]>