Migliorìe o varianti, come distinguerle

Home » Migliorìe o varianti, come distinguerle

14/02/2022 – Come distinguere le varianti dalle soluzioni migliorative e capire se il partecipante alla gara d’appalto sta agendo ai sensi del bando? Lo ha spiegato il Consiglio di Stato con la sentenza 8180/2021.
 
Varianti e soluzioni migliorative, il caso
I giudici si sono pronunciati su un contenzioso sorto durante una procedura aperta per l’affidamento del servizio di assistenza antincendio, gestione e manutenzione di un’elisuperficie.
 
La società esclusa ha presentato ricorso perché a suo avviso la vincitrice ha offerto anche la realizzazione dell’impianto antincendio che, invece, era a carico della stazione appaltante. Per aver introdotto una variante non consentita, avrebbe dovuto essere esclusa dalla gara.
 
In primo grado, il Tar ha respinto il ricorso affermando che, anche se la stazione appaltante ha previsto di realizzare a proprio carico un impianto fisso di spegnime…Continua a leggere su Edilportale.com]]>